27 Novembre 2018

Genova, i progetti per rifare il ponte: da quello del Codacons a Calatrava

 

Genova – Tra i progetti per la ricostruzione del nuovo ponte Morandi inviati al sindaco-commissario, Marco Bucci, ce n’ è anche uno elaborato dal Codacons , che prevede l’ utilizzo delle parti del viadotto rimaste dopo il crollo, i cosiddetti “monconi”. L’ associazione, che si occupa di tutela dei consumatori, ha fatto sapere di avere consultato su questo i genovesi con un’ indagine online: l’ idea sarebbe piaciuta a quasi il 70% di quelli che hanno risposto. Secondo il progetto, bisognerebbe salvare i “monconi” , ricostruendo unicamente la parte di ponte crollata: si costruirebbe, al suo posto una «struttura “strallata”, con impalcato a sezione mista – si legge nel documento – formato da due travi di acciaio “tralicciate” e soletta di cemento armato»; si tratterebbe di un «nuovo ponte dedicato alle vittime della tragedia di Genova – hanno spiegato dal Codacons – in grado di garantire piena sicurezza ai cittadini grazie all’ adeguamento dei circa 700 metri di struttura ancora intatta» e « realizzato in tempi brevi, con risorse economiche inferiori per lo Stato e senza le difficoltà tecniche che presenta una demolizione totale del viadotto». | Decreto Genova, la Regione Marche ha presentato ricorso | Fra le “grandi firme”, anche Calatrava? Fra gli altri, anche la Cimolai Spa di Pordenone avrebbe presentato un progetto, firmato addirittura dall’ architetto Santiago Calatrava , secondo indiscrezioni che avrebbero trovato conferme ufficiose, ma non ancora ufficiali. La Cimolai ha realizzato in passato le paratie per il nuovo canale di Panama , la copertura dello stadio di Pechino in occasione delle Olimpiadi in Cina e la stazione della metropolitana di Ground Zero , a New York. La scadenza per la presentazione dei progetti per la demolizione e la ricostruzione del viadotto era ieri alle 12. Rixi: vedremo Bucci per l’ analisi dei progetti Sulla questione è intervenuto anche il viceministro alle Infrastrutture, il ligure Edoardo Rixi (Lega Nord), secondo cui «il fatto che siano pervenute molte proposte progettuali per la ricostruzione del ponte Morandi è sicuramente positivo, e la scelta potrà essere presa su un ampio ventaglio di alternative . Nei prossimi giorni al ministero incontreremo il commissario alla ricostruzione (Bucci, ndr) per avere un dettaglio dell’ analisi ricognitiva sui progetti sul tavolo». Rixi ha aggiunto che «certamente cercheremo di tenere conto delle ricadute sull’ occupazione locale, sulla sostenibilità del cantiere, sull’ impatto sul quartiere, oltre che sulla rapidità di realizzazione e sull’ efficacia della nuova infrastruttura: c’ è la volontà da parte di tutti perché i lavori di demolizione inizino prima di Natale per arrivare nel minore tempo possibile alla fase della ricostruzione». Ancora: «Come ministero, attraverso le strutture competenti, abbiamo iniziato la definizione delle prime modalità attuative delle misure contenute nel Dl Genova, a partire da porto e intermodalità ferroviaria». Mercoledì a Genova una delegazione del Csm Intanto, è stato reso noto che il vicepresidente del Consiglio superiore della Magistratura, David Ermini, insieme con una delegazione consiliare, domani mattina sarà in visita nel tribunale di Genova per incontrare magistrati e avvocati e fare il punto sulla situazione e sulle criticità a seguito del crollo del ponte, anche alla luce del bando straordinario per 6 nuovi magistrati deliberato dal plenum lo scorso 14 novembre; la visita sarà preceduta da un sopralluogo nei luoghi della tragedia. Nel dettaglio, a partire dalle 10 , accompagnati dal procuratore della Repubblica, Francesco Cozzi, Ermini e la delegazione del Csm, insieme con il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, e il sindaco Bucci, andranno in via Perlasca in prossimità dei cancelli dei cantieri; successivamente, intorno alle 11 , è prevista la visita in tribunale, dove il vicepresidente e i consiglieri del Csm incontreranno i magistrati della corte d’ Appello di Genova, gli avvocati e la giunta distrettuale dell’ Anm.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox