13 Luglio 2012

Genova città cara, in un anno la spesa costa il 4,1% in più

Genova città cara, in un anno la spesa costa il 4,1% in più

Genova si riconferma tra le città più care. Seconda solo dopo Potenza. Rispetto allo stesso mese dell’ anno scorso, i prezzi dei prodotti acquistati con maggiore frequenza dai consumatori, che compongono il cosiddetto ‘carrello della spesa’, sono saliti del 4,1%: a Potenza 4,8%. Nel confronto con le altre grandi città (Milano +2,7%; Napoli 2,8%; Roma 3,5%), Genova è in cima alla lista degli aumenti. Le rilevazioni dell’ Istat dismostrano che gli aumenti sono continuati anche rispetto al mese scorso. L’ associazione dei consumatori Codacons ha calcolato che una famiglia di 3 persone spenderà, solo per fare la spesa di tutti i giorni, 594 euro in più all’ anno, mentre per una di 4 persone la stangata sarà di 642 euro all’ anno. Secondo Codacons, questo Governo “non solo non deve aumentare l’ Iva nemmeno dopo il primo luglio 2013, ma deve anche intervenire urgentemente con politiche antinflattive, ad esempio con una seria riforma nel settore della distribuzione, accorciando la filiera per evitare che ad ogni passaggio il prezzo raddoppi”. Il Codacons ritiene “non tollerabile che la frutta fresca di stagione invece di calare di prezzo spicchi addirittura il volo con un +9,4% e che albicocche e pesche siano vendute da alcuni negozianti a 3,95 euro al chilo, a fronte di un prezzo medio nazionale, già troppo alto, di 2,30 euro. Una speculazione bella e buona”.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox