12 Dicembre 2017

Gelo, problemi all’aeroporto di Caselle. Esposito (Pd): «Direttore da licenziare»

 

Non nevica più sul Piemonte, dove a preoccupare questa mattina è il gelicidio, il termometro sotto zero anche a Torino. Notevoli i disagi alla viabilità, il ghiaccio sta causando forti ritardi all’aeroporto di Caselle per la presenza – denuncia sui social il senatore Pd Stefano Esposito – di un solo mezzo per sghiacciare le ali. Il risultato è che «questa mattina il ritardo medio dei voli è di 2 ore. Una vergogna in una città olimpica – scrive l’esponente dem -. Chi dirige questo aeroporto andrebbe licenziato».

Treni fermi: esposto Codacons in Procura

Intanto il caos ferroviario registrato nelle ultime ore finisce sul tavolo della Procura. Il Codacons annuncia infatti l’intenzione di presentare un esposto in relazione ai disagi subiti dalla circolazione ferroviaria nella giornata di lunedì, con ritardi ingenti e danni enormi per i passeggeri. «Il maltempo era ampiamente previsto da giorni, e non è tollerabile che nel 2017 la circolazione ferroviaria subisca interruzioni a causa di neve e ghiaccio – sostiene il presidente Codacons, Carlo Rienzi – Per tale motivo con il nostro esposto chiediamo oggi alla Procura di aprire una indagine per le possibili fattispecie di Interruzione di pubblico servizio, blocco ferroviario e inadempimento di contratti di pubbliche forniture, accertando i fatti e gli interventi posti in essere dagli organi preposti per garantire la funzionalità di treni e linee ferroviarie anche in caso di maltempo». L’associazione annuncia anche una diffida alla Regione Piemonte in cui si chiede di sanzionare Trenitalia per i disagi arrecati ieri all’utenza, e a Trenitalia affinché disponga – oltre al rimborso integrale del biglietto – risarcimenti automatici in favore dei passeggeri pari a 100 euro per ogni ora di ritardo accumulato dai treni bloccati da neve o gelo.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox