fbpx
21 Luglio 2015

GAY: CODACONS, ALFANO HA ARRECATO DANNO, ORA DIMISSIONI

GAY: CODACONS, ALFANO HA ARRECATO DANNO, ORA DIMISSIONI

ROMA (AGG) – La decisione della Corte Europea dei diritti dell’uomo che ha condannato l’Italia sulle unioni gay, apre ora le porte ad una valanga di azioni risarcitorie contro lo Stato Italiano da parte di coppie omosessuali i cui diritti sono stati lesi dal mancato riconoscimento delle unioni. Lo afferma il Codacons, commentando la sentenza di Strasburgo. “Stiamo studiando la sentenza per lanciare una azione collettiva risarcitoria contro lo Stato a tutela delle coppie gay che, negli anni, sono state ingiustamente discriminate – spiega il Presidente Carlo Rienzi – nei ricorsi dinanzi al Tar contro la circolare Alfano e contro le disposizioni dei Prefetti che annullavano le trascrizioni dei matrimoni omosessuali contratti all’estero, avevamo portato proprio le tante disposizioni comunitarie che andavano tutte nella direzione ribadita oggi dalla Corte. Ora il Ministro Alfano deve dimettersi immediatamente, perché con la sua battaglia contro le trascrizioni ha arrecato un danno non solo alle coppie gay ma all’intero paese” conclude Rienzi.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox