29 Novembre 2018

Gaiatto, l’ 11 dicembre il termine per le querele

PORTOGRUARO. Scade il termine per presentare le querele e sperare nei risarcimenti: sarà l’ 11 dicembre 2018. Quella data rappresenta il termine per la scadenza dei 90 giorni dalla divulgazione della notizia di reato, che coincide con l’ arresto di Gaiatto e di altri 4 collaboratori, di cui tre poi lasciati liberi. Resta ristretta la compagna Najima Romani. Questo è quanto ha illustrato Vitto Claut, presidente del Codacons Fvg, lunedì sera all’ Hotel Alla Botte per affrontare il tema legato alla colossale truffa di cui sono rimaste vittime centinaia di persone che si erano affidate al sistema di incremento degli interessi Forex, adottato anche dalla Venice Investment di Fabio Gaiatto. «Con gli ultimi sequestri operati in Croazia a Gaiatto hanno bloccato centinaia di migliaia di euro di valori», ha ricordato Vitto Claut, «i segnali messi in evidenza dalla Procura di Pordenone sono molto eloquenti. C’ è la possibilità di ottenere i risarcimenti». Il procuratore di Pordenone, Raffaele Tito, ha inteso intraprendere un viaggio in Croazia, in vista di nuovi possibili sequestri ai danni del gruppo Gaiatto. –R.P.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox