24 Ottobre 2018

Gaiatto, Codacons pronto a raccogliere le querele

claut: «tra i casi più toccanti un disabile che ha perso tutto»
PORTOGRUARO «Ci sono persone disperate, che non hanno più nulla». Vitto Claut, presidente del Codacons del Friuli Venezia Giulia, all’ indomani dell’ incontro che l’ associazione ha tenuto a Portogruaro con un gruppo di truffati dalla Venice Investment, ha raccolto la disperazione di diversi clienti. «C’ è chi, come un giovane disabile – racconta Claut – è rimasto praticamente senza nulla, dopo aver investito i suoi risparmi nella società capitanata da Fabio Gaiatto. Quando ha raccontato la sua vicenda mi ha riempito il cuore di tristezza, perché, dopo aver subìto un terribile incidente, si è ritrovato in ulteriori difficoltà per aver perso i risparmi. Ma ciò che più mi ha toccato è che ha perso anche la speranza di rivedere il suo denaro. C’ è addirittura un ente che opera tra Veneto e Friuli Venezia Giulia i cui dipendenti sono tutti finiti nel raggiro. È fondamentale quindi agire al più presto, mettendo da parte la vergogna perché le vittime non hanno colpe: la colpa è di coloro che hanno agito in malafede». Per l’ esponente del Codacons ora è il momento di passare ai fatti, presentando le denunce. «C’ è tempo 90 giorni dallo scorso 11 settembre – spiega ancora Claut – perché è quella la data in cui si è venuti a conoscenza del fatto. Ci sono moltissimi casi, ciascuno con la propria particolarità. Le circostanze vanno indicate con cura, perché quando il giudice chiamerà ciascuno a raccontare la propria storia i dettagli faranno la differenza. È per questo che abbiamo deciso di incontrare le vittime». Prossimo step quindi la raccolta della querele. Marco Corazza.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox