24 Febbraio 2010

“Gaia è illegittima L’ avevamo detto”

Gaia spa è un gestore «abusivo» del sistema idrico, secondo il Tar della Toscana, quindi Gaia stessa ha operato in questi anni in maniera illegale. Tutto questo a causa dell’ affidamento senza gara, da parte dell’ Ato 1, quindi Gaia non potrà continuare quello che svolge attualmente per l’ Ato 1 oltre il 31 dicembre 2010. Ora su una materia fondamentale come la gestione dell’ acqua la confusione è completa. Il Codacons, che già in passato aveva denunciato il fallimento del sistema della Regione Toscana per la gestione delle acque, sottolinea come, in tutti questi anni i cittadini abbiano subito non solo un’ amministrazione inetta come quella di Gaia, ma anche una scelta politica arbitraria da parte di Ato 1. Ora chi rimborserà il conto salato pagato per l’ acqua, oltre al servizio scadente della depurazione? Che fine faranno i dipendenti di Gaia? Chi si accollerà i debiti di gestione prodotti in questi anni da Gaia: i Comuni? Le Banche e i creditori di Gaia cosa faranno? Per anni, noi del Codacons, abbiamo urlato ai quattro venti che la maggioranza dei sindaci si comportavano in maniera scorretta nei confronti dei cittadini, avallando un sistema arbitrario che serviva solo a produrre debiti. Ora che i fatti ci hanno dato ragione, chiediamo chi ripagherà i consumatori sepolti da bollette fasulle, fatte pagare anche con procedimenti forzosi? Soprattutto, ora che si dovrà prendere atto che è necessaria la competenza sulla materia, ci domandiamo chi metterà ordine nella gestione delle acque vista anche la recente decisione del Governo nazionale di chiudere tutti gli Aato? * Fulvio Mandriota Codacons Lucca.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox