10 Settembre 2002

Fungo velenoso in vendita Il Codacons

Fungo velenoso in vendita
Il Codacons chiede il sequestro delle confezioni in commercio

SEQUESTRATE in via precauzionale tutte le confezioni di funghi misti, con composizione non ben precisata, oggi in commercio. Lo chiede il Codacons (Coordinamento di associazioni per la tutela dell`ambiente e dei diritti dei consumatori) con un esposto alla Procura della Repubblica, dopo che il fungo Tricholoma equestre, finora considerato commestibile, è stato messo al bando dal ministero della Salute. Il comitato invita inoltre la Procura a indagare sulla tempistica del diktat ministeriale, in ritardo «di un anno», ricorda il Codacons in una nota, sulla pubblicazione della ricerca del Centro antiveleni della clinica universitaria di Bordeaux, in Francia, che denunciava 12 casi di avvelenamento legati a quel fungo, 3 dei quali mortali.
«Riconosciamo al ministro Sirchia di essere sempre pronto a rilasciare, con particolare tempismo, dichiarazioni alla stampa sui casi alla ribalta della cronaca», prosegue il Codacons. «Non altrettanto pronto, però – sottolinea l`associazione – si rivela essere il ministero della Sanità. Non è la prima volta, infatti, che ritardi inspiegabili e comportamenti omissivi emergono a posteriori in conseguenza di vicende talvolta anche drammatiche. È il caso, ad esempio, del vaccino antipolio».
Da qui le richieste del Codacons alla Procura: verificare e accertare come mai il ministero abbia impiegato un anno per dichiarare non commestibile il fungo; che azioni abbia intrapreso per pubblicizzare la pericolosità dello stesso ai raccoglitori dilettanti sparsi sul territorio nazionale; quanti casi di avvelenamento da Tricholoma siano stati registrati quest`anno in Italia; se, infine, siano stati ritirati e controllati tutti i prodotti attualmente in commercio a base di funghi misti, dei quali non venga indicata con precisione la specie.
Infatti, conclude il comitato, «visto che il Tricholoma era considerato, fino al 28 agosto, sicuro e prelibato, il rischio che sia ancora in circolazione, secco, in confezioni sott`olio o come prodotto surgelato, è molto alto». Per questo il Codacons invita i consumatori «a non acquistare tali prodotti, se l`etichettatura non riporta esplicitamente la specie contenuta». Con questa ordinanza scompare quindi dalle tavole un fungo considerato dagli esperti prelibato.
L`allarme è stato irradiato in ogni angolo del pianeta dal «New England Journal of Medicine». La direttrice del prestigioso Centro Regis Bedry, accusa il Tricholoma equestre, di aver provocato una grave forma di necrosi muscolare. I sintomi dell`avvelenamento sono debolezza, dolori muscolari, eritema facciale, nausea senza vomito, sudorazione, colorazione scura delle urine e livelli alti di creatina chinasi. Questo bel fungo dalle tinte giallo dorate che cresce gregario ed abbondante in autunno anche inoltrato, nelle pinete, era reputato dagli esperti un «ottimo commestibile»; viene anche detto l`agarico dei cavalieri perchè, anticamente sembra fosse riservato alle mense dei ricchi signori.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this