11 Luglio 2002

FUMO: TRIBUNALE AFFUMICATO…COME UN PROVOLONE!!

    Dalle regioni… BLITZ ANTI-FUMO DEL CODACONS AL TRIBUNALE PENALE DI ROMA






    Stamattina alcuni dirigenti Codacons hanno effettuato un blitz anti-fumo al Tribunale penale di Roma. Una volta entrati negli uffici giudiziari di P.le Clodio gli ispettori dell?associazione hanno riscontrato che nei locali e nei corridoi del tribunale il divieto di fumo non viene rispettato. Molti infatti i fumatori che circolavano per il tribunale aspirando tranquillamente la tanto amata sigaretta. Gli ispettori del Codacons hanno prontamente chiamato i Carabinieri, ma dal 112 è arrivato l?invito a contattare i NAS, poiché nucleo competente. Ma nemmeno i Nas sono stati di grande aiuto: infatti al centralino hanno fatto sapere che sarebbero certamente intervenuti mandando una pattuglia, ma in data da definire, poiché l?organico non è sufficiente a soddisfare le richieste di intervento.

    A questo punto il Codacons si chiede: perché chi deve assicurare il rispetto del divieto di fumo al Tribunale non lo fa? E i Procuratori, che pur assistono all?infrazione, perché non intervengono?
    L?associazione conclude la sua battaglia odierna con un attacco al Ministro della Salute Sirchia: il Ministro non inviti più i cittadini a chiamare i Nas per far rispettare i divieti di fumo, perché prima che questi intervengono il fumatore ha avuto tutto il tempo per terminare non solo la sigaretta, ma l?intero pacchetto!!

      Aree Tematiche:
    • FUMO
    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox