22 Novembre 2010

FUMO: DOPO L’ALLARME DELL’OMS, IL CODACONS CHIEDE IL SEQUESTRO DELLE SIGARETTE ELETTRONICHE NOCIVE

    E INTANTO A PALERMO UN GIUDICE ORDINA LA PRIMA CONSULENZA TECNICA IN ITALIA SUGLI ADDITIVI CONTENUTI NELLE SIGARETTE

     
    Dopo l’allarme lanciato ieri dall’Oms circa la pericolosità delle sigarette elettroniche, che non solo non aiuterebbero a smettere di fumare, ma addirittura conterrebbero sostanze nocive, il Codacons ha inviato oggi una segnalazione al Ministero della salute e alla Procura della Repubblica di Roma.
    “Alla luce delle rilevanze dell’Oms, e a tutela dalla salute dei cittadini italiani, abbiamo chiesto il sequestro immediato delle sigarette elettroniche commercializzate nel nostro paese che non indichino chiaramente in etichetta le sostanze contenute, o che riportino gli ingredienti nocivi” – spiega il Presidente Carlo Rienzi.
    Intanto a Palermo, nell’ambito di una causa avviata dal Codacons per conto degli eredi di un fumatore morto a causa del tabacco, il giudice del Tribunale di Palermo ha ordinato una importantissima consulenza tecnica d’ufficio finalizzata ad accertare il nesso tra la morte del fumatore e la dipendenza da fumo, e verificare gli additivi contenuti nelle sigarette.
    Proprio di recente il Codacons aveva svelato i risultati di uno studio svizzero che dimostrava come lo scopo degli oltre 200 additivi inseriti nelle sigarette sia quello di aumentare la dipendenza nei fumatori. Si legge testualmente nella ricerca:
    "La quantificazione di alcune di queste sostanze ha fatto registrare, tra le altre cose, elevate concentrazioni di mentolo in sigarette non mentolate (0,02-13,3 μg/g), di 2-etil-1-esanolo (0,06-12 μg/g) e di alcol benzilico (6,6-40,8 μg/g), tutte ottenute mediante aggiunta. Tra questi, a porre problemi è soprattutto il mentolo poichè rallenta la decomposizione della nicotina e sembra rendere più piacevole l’inalazione e il transito attraverso le vie respiratorie’ … " Concludendo, si è stabilito che mediante la diffusa aggiunta di mentolo e l’alta concentrazione di ammonio si influisce sull’inalazione del fumo e sul potenziale di stimolazione della dipendenza della sigaretta”.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox