11 Novembre 2002

Fumo: Codacons, nuova legge passo indietro in tutela lavoratori

la nuova legge sul fumo approvata al Senato “potrebbe addirittura impedire ai giudici la possibilità di vietare il fumo nei luoghi di lavoro privati“. A lanciare l`allarme è il Codacons che, in una lettera al Presidente della Repubblica Ciampi e al Ministro della Salute Sirchia, chiarisce: “La nuova legge non vieta il fumo nei luoghi di lavoro privati non aperti agli utenti o al pubblico e, purtroppo, prevede gli impianti di areazione esclusivamente nei locali conrassegnati per fumatori“.

Fino ad ora i lavoratori in luoghi provati (ovvero il 90% dei luoghi di lavoro) erano tutelati dall`obbligo del datore di proteggere la salute dei propri dipendenti: era quindi possibile rivolgesi all`autorità giudiziaria per un`azione cautelare preventiva per pribire il fumo sul posto di lavoro. ma “con la nuova legge – secondo il Codacons – sarà possibile fumare liberamente, senza neanche bisogno degli aeratori“. Il Codacons, pertanto, richiede che tale legge venga modificata, prevedendo esplicitamente il “divieto di fumo in tutti i luoghi di lavoro, pubblici e privati“.

    Aree Tematiche:
  • FUMO
Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox