20 Maggio 2016

Fumo: Codacons denuncia ministero, no controlli su additivi

Fumo: Codacons denuncia ministero, no controlli su additivi

(AGI) – Roma, 20 mag. – Nel giorno in cui entrano in vigore le nuove disposizioni sui prodotti da tabacco, il Codacons presenta un esposto contro il Ministero della salute e l’Istituto Superiore di sanita’ proprio per il mancato rispetto delle direttive in materia di fumo. Al centro della denuncia dell’associazione, gli additivi e gli ingredienti contenuti all’interno delle sigarette e i controlli spettanti al Ministero e all’Iss su tali sostanze. Secondo la direttiva il Ministero, attraverso gli organi competenti come l’Iss, dovrebbe svolgere controlli su chi fabbrica le sigarette, mirati a verificare quali sostanze e additivi siano aggiunti al tabacco. “Tuttavia – attacca il Codacons – nel corso dell’ultimo Convegno sul Tabagismo la Dott.ssa Pacifici dell’Iss presentava il Rapporto Nazionale sul Fumo del 2014, da cui emergerebbe l’inesistenza di dati su tali controlli a causa della carenza di fondi. Il rapporto nulla dice riguardo a quali e quante sostanze – analizzate dall’Istituto – creano dipendenza, quali di queste creano maggiori danni alla salute e, se cancerogene, perche’ non vengono vietate dal Ministero della Salute”. Il Codacons ha dunque chiesto alla Procura della Repubblica di Roma di verificare i fatti e “se siano ravvisabili in capo al Ministero e all’Istituto Superiore di Sanita’ fattispecie penali quali omissione di atti d’ufficio e omesso controllo e vigilanza”. (AGI) Red/Pgi

    Aree Tematiche:
  • FUMO
Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox