19 Febbraio 2008

FRUTTA: NON SOLO PREZZI ALLE STELLE MA ANCHE PESSIMA QUALITA`

    BOOM DI SEGNALAZIONI AL CODACONS: MANDARINI SECCHI E MELE MARCE IL CODACONS CHIEDE L`INTERVENTO DELL`ISPETTORATO CENTRALE PER IL CONTROLLO DELLA QUALITÀ DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI

    I CONSIGLI DEL CODACONS PER NON SUBIRE FREGATURE





    Non c`è solo la speculazione dei fruttivendoli, che non appena fa un pò di freddo aumentano i prezzi della frutta e verdura anche per prodotti già raccolti o coltivati in serra o importati dall`estero. Al Codacons quest`anno si è toccato il record di segnalazioni anche per la pessima qualità della frutta di questo inverno. In testa alle segnalazioni ci sono mandarini secchi impossibili da sbucciare, seguono arance prive di succo ed immangiabili. Ma non vi è frutta che non sia stata segnalata per il cattivo stato di conservazione: dalle mele che marciscono dopo 3-4 giorni all`acquisto di noci marce.

    Il Codacons chiede l`intervento immediato dell`Ispettorato centrale per il controllo della qualità dei prodotti agroalimentari. In particolare, la richiesta dell’associazione è che l`Ispettorato faccia visite ispettive e prelevi campioni dai banchi di fruttivendoli, supermercati, discount e mercati, accertando se vi siano fenomeni fraudolenti a danno dei consumatori.

    Il Codacons, intanto, ha individuato alcune regole per ridurre il rischio di fregature:


    • Comperate poco. Sconsigliamo di fare incette di prodotti freschi. Spesso finiamo per lasciarli in frigorifero fino a che non siamo costretti a buttarli. Un vero peccato! Con quello che costano di questi tempi forse è meglio acquistarne meno ed evitare sprechi. Acquistate pochi prodotti per volta e ripetutamente, così da assicurare un elevato grado di freschezza della frutta che consumerete;


    • Agricoltori. E’ preferibile acquistare direttamente dagli agricoltori o dai piccoli mercati di paese, così da evitare spese eccessive e avere maggiore sicurezza sulla provenienza dei prodotti;


    • No alle primizie. Acquistate frutta di stagione, non solo perché il prezzo è più conveniente, ma anche perché le qualità nutrizionali sono migliori;


    • Etichetta. Verificate la presenza dell`etichetta di provenienza.


    • Frutta del posto. Preferite, laddove possibile, le varietà di frutta prodotte nella zona, poiché i tempi minori di trasporto garantiscono maggior freschezza;


    • Giusta maturazione. Acquistate frutti non troppo maturi, né eccessivamente acerbi. Quelli al giusto livello di maturazione hanno anche i migliori valori nutrizionali;


    • Ispezionate. Controllate con attenzione se la frutta o la verdura presentano segni di deterioramento (ammaccature, spaccature..). Attenzione alle luci dei supermercati che annullano i contrasti rendendo tutto apparentemente uniforme.


    • Giorno d`acquisto. Verificate quando il vostro negozio si rifornisce di prodotti freschi. Tenete presenti che il lunedì arriva la merce fresca nei mercati generali. Solitamente, quindi, è meglio acquistare il lunedì piuttosto che il sabato.


    • Rispettate gli altri. Al supermercato toccate solo la frutta che intendete prendere. Non è bello andare a casa e scoprire che la mela è marchiata con il dito di qualcuno.


    • Lavate e consumate. E’ indispensabile lavare accuratamente i frutti prima di metterli in tavola, e se è possibile privarli della buccia. Lasciateli a bagno per 5 minuti in acqua e bicarbonato così da non sprecare acqua. Una volta messa a bagno, la frutta andrebbe consumata in giornata.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox