28 Gennaio 2010

Frecciarossa Milano-Roma ritarda di due ore

  Codacons: "Risarcire i passeggeri"

Il Frecciarossa 9613 Milano-Roma invece che tre ore , per arrivare nella capitale ci ha impiegato 5 ore, arrivando a destinazione con due ore di ritardo. Il treno si sarebbe fermato prima per un problema sulla linea e poi per un problema tecnico al convoglio. Questo comunque ha causato ritardo anche ad un altro Frecciarossa, il 9595 Torino-Roma, che segue il Milano-Roma e che ha accumulato circa 80 minuti di ritardo. E immediata arriva la reazione del Codacons . "Ritardi di tale portata su treni costosissimi e, almeno sulla carta, velocissimi, sono inaccettabili – afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – E’ evidente il danno subito dagli utenti che scelgono di pagare di più per accorciare i tempi dei collegamenti, e giungono invece a destinazione con pesanti ritardi. Non solo Trenitalia deve risarcire i passeggeri coinvolti nei disagi odierni – prosegue Rienzi – ma devono essere studiate delle forme di indennizzo specifiche in favore dei clienti dell’ Alta velocità, i quali subiscono un danno ingente anche solo per ritardi di 10 minuti, considerati i costi dei biglietti e i tempi accorciati dei collegamenti".

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox