20 Dicembre 2018

Fraccaro: «Rc Auto, stop alle discriminazioni»

ROMA – «È un preciso obiettivo di questo Governo eliminare con celerità ogni tipo di discriminazione in materia di polizze Rc Auto». Lo ha detto ieri il ministro per i rapporti con il parlamento Riccardo Fraccaro rispondendo in question time ad un’ interrogazione al ministro del lavoro e dello sviluppo Di Maio. Fraccaro ha detto che si sta valutando una soluzione che sarà oggetto di un «apposito provvedimento per contemperare sia l’ interesse degli assicurati virtuosi ad un premio contenuto, sia delle compagnie ad individuare in un’ ottica antifrode la corretta responsabilità in caso di sinistri». Il Governo intende infatti intervenire per ridurre le polizze oggi più costose in alcune zone come Napoli e altre città del sud. Fraccaro ha sottolineato che «non si ritiene giusto che chi non commette sinistri paghi tariffe più alte in ragione della propria residenza». Per il Codacons è «giusto eliminare le ingiustificate discriminazioni nel settore dell’ Rc Auto, ma i provvedimenti allo studio del Governo potrebbero determinare rincari delle tariffe a danno delle regioni con le tariffe oggi più convenienti, mentre la scatola nera non ha prodotto finora gli effetti sperati». «Sul fronte delle tariffe la forbice tra le varie città d’ Italia continua ad aumentare – spiega il presidente Carlo Rienzi – In base all’ ultimo rapporto Codacons, che ha elaborato i dati Ivass, a livello regionale gli automobilisti della Campania, con un premio medio più alto d’ Italia e pari a 532,9 euro, pagano l’ 80,3% in più rispetto a chi risiede in Valle d’ Aosta, regione più economica in tema di Rc auto (295,6 euro)».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox