31 Dicembre 2009

Forti aumenti previsti per il 2010

ROMA Risposta immediata delle altre compagnie al market leader: già completato il giro di rialzi. E il mercato del Mediterraneo chiude con nuovi forti aumenti. Dopo il forte balzo in avanti deciso ieri l’ altro da Agip, ieri tutte le altre compagnie si sono adeguate posizionandosi intorno a 1,325 euro/litro sulla benzina e a 1,169 euro/litro sul gasolio. Secondo le rilevazioni di Staffetta quotidiana la tendenza all’ aumento, almeno sul mercato dei prodotti raffinati del Mediterraneo, non si è ancora esaurita. Ieri l’ altro infatti si è registrata una nuova chiusura in forte rialzo che lascia aperta la possibilità di nuovi rincari a cavallo di capodanno. Secondo le rilevazioni di Staffetta Quotidiana, la benzina è aumentata ieri tra i 10 e i 16 millesimi e il gasolio tra i 5 e i 20. L’ allineamento tra le diverse compagnie è quasi perfetto, fatta eccezione per Shell (1,337 euro/lt la verde e 1,182 euro/lt il gasolio) ed Erg (rispettivamente 1,319 e 1,164 euro/lt). «Le compagnie petrolifere hanno fatto una bella sorpresa di fine anno agli italiani, regalando loro l’ ultima stangata del 2009 – ha affermato il presidente Codacons, Carlo Rienzi – Ciò comporterà un Capodanno salato per milioni di automobilisti, che dovranno mettere in conto una maggiore spesa di almeno 20 euro solo per la voce carburanti». «Ciò significa – ha aggiunto Rienzi – che un pieno di benzina costa oggi la bellezza di 10,75 euro in più rispetto allo stesso periodo del 2008 (quando il prezzo medio era di 1,110 euro/litro), mentre per un pieno di gasolio si spendono 5,6 euro in piu».
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox