26 Giugno 2019

Forse identificato un Dna nelle urne Le famiglie incontrano l’ ex capo del Ris

Si svolgerà il 5 luglio, nella sala convegni di Biverbanca, la riunione delle famiglie che hanno presentato denuncia contro i gestori dl tempio crematorio biellese attraverso Codacons. Lo annuncia l’ ufficio legale della stessa associazione, che ha deciso di organizzare l’ incontro, il secondo da quando ha preso il via la vicenda, per spiegare quello che sarà l’ evoluzione delle singole cause dopo la richiesta di archiviazione presentata dalla Procura e cosa succederà nell’ udienza del 15 luglio davanti al gip per i patteggiamenti richiesti dalla maggioranza degli imputati. I legali del Codacons e l’ avvocato Alessandra Guarini, hanno infatti presentato tutta una serie di opposizioni alle richieste di archiviazione, supportate da quelli che vengono definiti «Nuovi e significanti elementi di prova». A illustrarli nei dettagli sarà il consulente scelto dall’ associazione, l’ ex comandante del Ris Luciano Garofano, che forse, per impegni televisivi, lo stesso giorno nel pomeriggio si registra infatti la puntata di «Quarto Grado» di cui è uno dei protagonisti, potrebbe non essere presente fisicamente ma soltanto in videoconferenza. Garofano presenterà i risultati dell’ esame sul contenuto delle circa 150 urne che sono state affidate ai tecnici del laboratorio del Centro Regionale Antidoping Alessandro Bertinaria di Orbassano. Vista l’ enfasi posta sui possibili risultati è possibile immaginare che oltre a quantitativi incongrui di ceneri (in certe urne troppe in altre troppo poche) e a una serie di elementi estranei, come i chiodi delle bare o resti di eventuali protesi, dalle ossa contenute nelle urne sia stato estratto del Dna. Questo era del resto il vero obiettivo degli esami Se poi quel Dna corrisponda ai resti che dovrebbero essere contenuti nell’ urna questo soltanto Garofano potrà chiarirlo nel corso della serata. Se così fosse sarebbe smentita la tesi del consulente della Procura, la dottoressa Cristina Cattaneo, che, citata nella richiesta di archiviazione, metteva in dubbio la possibilità di estrarre del Dna utilizzabile dai resti di una cremazione. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox