29 Gennaio 2014

FONSAI

FONSAI

Sono pochi tre anni e quattro mesi di reclusione, e sono pochi soprattutto 30 mila euro di multa. Il gip del tribunale di Torino ha respinto la richiesta di Jonella Ligresti di uscire dal processo Fonsai con questa soluzione di patteggiamento, concordata coi pm: la pena è troppo bassa. La proposta aveva il parere favorevole dai pubblici ministeri. Il giudice ha spiegato che nel conteggio è stato dato un peso eccessivo alle attenuanti generiche; che la sanzione pecuniaria non è adeguata; che non si parla di risarcimenti alle persone offese. La figlia dell’ ingegnere di Paternò rimane dunque imputata in un processo in cui si contestano l’ aggiotaggio e le false comunicazioni sociali. Cantano vittoria le numerose associazioni (Codacons, Adusbef, Adoc e Federconsumatori) che avevano cercato di opporsi al patteggiamento.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox