28 Gennaio 2014

Fonsai: gip, no patteggiamento per Jonella Ligresti, pena non congrua

Fonsai: gip, no patteggiamento per Jonella Ligresti, pena non congrua

(ASCA) – Torino, 28 gen 2014 – Il gip del tribunale di Torino Sandra Recchione non ha ratificato il patteggiamento di Jonella Ligresto alla pena di 3 anni e 4 mesi e 30mila euro di multa per falso in bilancio e aggiotaggio informativo in relazione al maxi buco emerso nel bilancio 2010 di Fonsai, di cui era presidente. Il giudice ha ritenuto la pena non congrua e ora le parti, pm e difesa, dovranno concordare una nuova sanzione. In una memoria consegnata al giudice, Jonella, figlia di Salvatore Ligresti, ha ammesso di essere stata a conoscenza di quanto accadeva nella societa’ e in particolare della sottovalutazione del fondo sinistri per oltre 500 milioni. In aula erano stati ammessi i legali di alcune associazioni dei consumatori, Codacons, Movimento Consumatori, Adoc, Adusbef, Assoconsum, ma in quanto rappresentanti diretti delle parti offese, una cinquantina in tutto, che tra i primi avevano presentato una denuncia in procura. I legali dei risparmiatori, che hanno potuto essere ascoltati, ma che non sono parti del processo, avevano dichiarato la loro contrarieta’ alla pena concordata, alla luce dei danni cagionati ai risparmiatori – complessivamente vale a dire per i 12mila piccoli azionisti coinvolti, si parla di 251 milioni – e in mancanza di un atto risarcitorio da parte di Jonella Ligresti. eg/cam.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox