27 Gennaio 2020

“Fondi stradali dirottati” La Finanza nei municipi

La procura ha acquisito i documenti dei municipi ed è al lavoro per ricostruire la contabilità. L’ inchiesta è quella sulle buche capitoline, un fascicolo aperto dopo l’ esposto della scorsa estate del Codacons: si ipotizzava un utilizzo diverso del denaro pubblico derivante dalle multe ai guidatori romani. Anziché essere destinato alla riparazione delle strade, come stabilito da una delibera della giunta capitolina del 2017 e dallo stesso codice della strada, sarebbe stato speso per cancelleria, arredi e altri servizi. L’ inchiesta è nelle mani del pm Antonia Giammaria. L’ ipotesi di reato è di abuso d’ ufficio, e per ora non ci sono indagati. Tuttavia proprio nelle scorse settimane la Finanza ha acquisito gli ultimi atti all’ interno dei municipi: i bilanci e i contratti di appalto relativi a diversi servizi dal 2018 in poi. Quella in corso non è l’ unica inchiesta sulle buche. Da poche settimane la procura ha chiuso uno degli ultimi filoni relativi agli arresti del 2015 sul giro di mazzette in Campidoglio. In questo caso al centro dell’ indagine, e con ipotesi di reato più gravi, c’ è il dipartimento Sviluppo infrastrutture e manutenzione urbana, Il Simu. Sedici le persone indagate. – francesco salvatore © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox