15 Maggio 2019

Fonderie Pisano: richiesto il rito abbreviato, conclusione a gennaio

il processo è stato calendarizzato e la sua conclusione, salvo imprevisti, è attesa a gennaio 2020. il commento del codacons
Richiesto il rito abbreviato, all’ udienza preliminare delle Fonderie Pisano che si è tenuta stamattina, dinanzi alla dottoressa Maria Zambrano . Il processo è stato calendarizzato e la sua conclusione, salvo imprevisti, è attesa a gennaio 2020. La richiesta Nel corso dell’ udienza, tutti gli imputati (Guido, Roberto, Ciro e Ugo Pisano, Antonio Setaro e Luca Fossati) hanno richiesto di procedere con rito abbreviato, non incontrando alcuna opposizione delle parti civili. Il commento dell’ avvocato del Codacons, Matteo Marchetti “Importante è stato il lavoro del CODACONS, che fin da subito si è mobilitato per permettere ai cittadini la difesa dei loro diritti. La costituzione di 46 parti civili è stato un considerevole passo in avanti che, ci auguriamo, servirà ad accertare le eventuali responsabilità degli imputati e a far luce su questo grave caso di inquinamento ambientale, dal Codacons ampiamente denunciato. L’ ammissione del Codacons in quanto parte civile nel processo penale riconosce l’ opera della nostra associazione che ha dato impulso alla denuncia di questi ed altri problemi ambientali che affliggono la nostra regione e che, da anni, lavora su scala nazionale affinché la salubrità dell’ ambiente diventi un obiettivo di comune interesse”

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox