6 Gennaio 2004

FLASH AIRLINES: IL CODACONS CHIEDE ALLA PROCURA DI TORINO DI INDAGARE SUI VERTICI DELL`ENAC

    FLASH AIRLINES: IL CODACONS CHIEDE ALLA PROCURA DI TORINO DI INDAGARE SUI VERTICI DELL`ENAC CHE PUR SAPENDO DELLE CONDIZIONI DEGLI AEREI FLASH LI FECE DECOLLARE DA TORINO E VENEZIA




    “Eravamo stati informati dalla Svizzera che la Flash Airlines non offriva standard di sicurezza sufficienti, ma questi standard vengono elaborati secondo criteri diversi “.
    Lo affermerebbe Silvano Manera, direttore generale dell`Enac, in un?intervista pubblicata oggi su un noto quotidiano.
    ?Un?affermazione gravissima ?
    commenta il Presidente Codacons, Avv. Carlo Rienzi ? che ammette le responsabilità dell?ente e impone una indagine approfondita per accertare eventuali negligenze ed omissioni dell?Enac?.

    Per questo il Codacons presenta un esposto alla Procura della Repubblica di Torino, in cui si chiede di aprire delle indagini sull?Enac per capire se sia stata garantita o meno la sicurezza nei cieli.
    ?Dal momento in cui è arrivata la segnalazione della Svizzera circa le pessime condizioni degli aerei della Flash Airlines e i bassissimi standard di sicurezza, come si è potuto permettere di consentire il decollo e l?atterraggio di tali aerei dagli scali italiani? ?
    si domanda l?Avv. Carlo Rienzi. ?Quanti turisti italiani hanno rischiato viaggiando su tali velivoli già banditi dalla Svizzera??

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox