7 Settembre 2013

FISCO: CODACONS, TASSE ALTE PRIMA CAUSA IMPOVERIMENTO ITALIANI

FISCO: CODACONS, TASSE ALTE PRIMA CAUSA IMPOVERIMENTO ITALIANI

(AGI) – Roma, 7 set. – “Una pressione fiscale ‘insostenibile’ che non solo danneggia l’economia e frena i consumi, ma addirittura rappresenta la principale forma di impoverimento degli italiani”. Lo afferma il Codacons commentando lo studio diffuso oggi dalla Cgia di Mestre, secondo cui nel 2013 la pressione fiscale raggiungera’ il 44,2% del Pil, un record mai toccato in passato, e ogni italiano versera’ nel 2013 per imposte, tasse e contributi ben 11.629 euro. Il problema non e’ solo quantitativo ma anche qualitativo – spiega il presidente Carlo Rienzi -. Nel corso degli anni infatti la tassazione si e’ spostata dalle imposte dirette (Irpef) a quelle indirette (Iva), da quelle progressive a quelle che non rispettano il criterio della capacita’ contributiva, impoverendo cosi’ il ceto medio”. “Proprio la pressione fiscale crescente del nostro paese, contribuisce a spingere ogni anno migliaia di famiglie oltre la soglia di poverta’ – prosegue Rienzi -. Non a caso nel nostro paese i poveri assoluti sono 4,8 milioni, quelli in stato di poverta’ relativa addirittura quasi 10 milioni, il 15,8% della popolazione”. (AGI) Red/Fri 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this