19 Marzo 2020

Firenze coronavirus, il parroco ci ripensa e restituisce la somma agli sposi costretti ad annullare le nozze

 

La vicenda del matrimonio saltato presso la chiesa San Filippo Neri di Firenze a causa del coronavirus e del mancato rimborso in favore degli sposi, denunciata questa mattina dal Codacons, si è risolta con esito positivo. Grazie all’intervento dell’associazione, infatti, il parroco ha accettato di restituire integralmente alle famiglie degli sposi i 400 euro versati per la prenotazione della chiesa, e ha scritto un messaggio di scuse per i toni eccessivi e le parole sbagliate utilizzate per rifiutare le loro legittime richieste.

“Siamo felici per aver contribuito a risolvere questa piccola ingiustizia e per la decisione della chiesa San Filippo Neri di riconoscere i propri errori – spiega il Codacons – Resta tuttavia ancora aperta la questione del pranzo di nozze presso Palazzo Borghese, per il quale sono stati versati 2.000 euro che la struttura ha congelato in vista di un posticipo del matrimonio, ma che devono essere restituiti per intero poiché le nozze non avranno più luogo in Italia, pena inevitabili azioni legali da parte della nostra associazione”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox