12 Novembre 2003

FINANZIARIA: NO ALLA NUOVA TASSA AEROPORTUALE DI 1 EURO!!!

    L?INTESA ATTACCA IL NUOVO BALZELLO: GRAVE ERRORE DELL?OPPOSIZIONE LE TASSE AEROPORTUALI ARRIVANO A COSTARE PIU? DELLO STESSO BIGLIETTO AEREO!








    L?Intesa dei consumatori attacca duramente la nuova tassa aeroportuale di 1 euro a passeggero e 0,01 euro per ogni chilogrammo di merce imbarcata, proposta dall?UDC ed approvata grazie ai voti del centro-sinistra.

    Si tratta solo di un nuovo e inutile balzello a carico degli utenti del trasporto aereo ? commenta l?Intesa dei consumatori – balzelli di questo tipo periodicamente vengono introdotti contribuendo a far lievitare i costi dei biglietti aerei.

    E? un grave errore poi che proprio l?opposizione, che dovrebbe difendere i cittadini contrastando l?innalzamento delle tasse e l?inasprimento della pressione fiscale, rivendichi il merito di un provvedimento che penalizza tutti gli utenti già duramente tartassati da aumenti ed arrotondamenti costati in due anni 3.030 euro a famiglia!

    Ormai siamo arrivati al paradosso, afferma l?Intesa. Si pensi infatti che le tasse aeroportuali sono così distribuite:



    TASSA SICUREZZA SUI BAGAGLI 2,50 euro


    TASSA BAGALI AL SEGUITO 1,80 euro


    ALTRI ONERI AEROPORTUALI 6 euro


    NUOVA TASSA PER PASSEGGERO 1 euro



    Totale 11,30 euro



    Ebbene, su un biglietto per un volo nazionale, tale importo rappresenta quasi il 50% del costo del titolo di viaggio, ma su parecchie offerte low cost sia nazionali che europee, l?insieme delle tasse aeroportuali supera addirittura il costo del biglietto (si pensi alle offerte che vanno dai 5 ai 10 euro)!!!



    Intesa

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox