8 Gennaio 2015

FERROVIE: RITARDI SUL FRECCIAROSSA SALERNO-MILANO

    FERROVIE: RITARDI SUL FRECCIAROSSA SALERNO-MILANO

    CODACONS DENUNCIA: ASSENZA DI INFORMAZIONI AGLI UTENTI. INDAGHINO ANTITRUST E MINISTERO DEI TRASPORTI

    Il Codacons presenta oggi un esposto all’Antitrust e al  Ministero dei trasporti in merito al ritardo del Frecciarossa 9550 Salerno-Milano Centrale delle ore 15:12, che ha accumulato al momento circa 20 minuti di ritardo.
    Alla stazione di Napoli – spiega il Presidente dell’associazione, Carlo Rienzi, presente sul convoglio – una volta saliti a bordo del treno e solo dopo la partenza dello stesso, i passeggeri sono stati informati che il Frecciarossa avrebbe utilizzato la vecchia linea ferroviaria che passa per Caserta, arrivando a Roma con un ritardo di 25 minuti.
    Se i viaggiatori fossero stati adeguatamente informati in anticipo – denuncia il Codacons – avrebbero potuto prendere un altro treno diverso dall’alta velocità, e risparmiare sul costo del biglietto impiegando più o meno lo stesso tempo per arrivare a destinazione. La scarsa informazione da parte di Trenitalia, e il fatto che pur pagando di più per un servizio veloce si subiscano ritardi così elevati che di fatto annullano i vantaggi dell’alta velocità, è intollerabile. Per tale motivo chiediamo all’Antitrust e al Ministero dei trasporti di aprire una indagine sull’episodio, verificando la violazione dei diritti degli utenti e adottando le misure necessarie contro Trenitalia.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox