28 Aprile 2012

FERROVIE: PARTE MALE “ITALO”. IL CODACONS A BORDO DENUNCIA: WI-FI NON FUNZIONANTE E IMPOSSIBILITA’PER I PASSEGGERI DI ACCEDERE DALLE CARROZZE SMART A QUELLE DI LIVELLO SUPERIORE

    FERROVIE: PARTE MALE “ITALO”. IL CODACONS A BORDO DENUNCIA: WI-FI NON
    FUNZIONANTE E IMPOSSIBILITA’PER I PASSEGGERI DI ACCEDERE DALLE CARROZZE
    SMART A QUELLE DI LIVELLO SUPERIORE

    INGIUSTA DISCRIMINAZIONE E POSSIBILI RIPERCUSSIONI SUL FRONTE DELLA SICUREZZA

    Anche il Codacons, attraverso i suoi ispettori, ha preso parte al primo viaggio di “Italo”, il treno della compagnia NTV che ha aperto oggi ufficialmente le porte ai cittadini.
    “Eravamo a bordo del primissimo treno Napoli-Milano partito questa mattina – spiega il Presidente Carlo Rienzi – al fine di verificare la qualità del servizio offerto agli utenti e raccogliere le opinioni dei viaggiatori e, purtroppo, abbiamo dovuto constatare il primo disservizio di Italo: il collegamento Wi-Fi non era funzionante, circostanza che ha suscitato le proteste di molti passeggeri, impossibilitati a collegarsi a internet”.
    Ma la caratteristica del nuovo treno Italo che più ha sconcertato il Codacons è questa: chi viaggia nelle carrozze riservate alla classe “Smart” (corrispondente alla seconda classe dei vecchi treni) non ha diritto di accedere alle carrozze dei livelli superiori (Prima e Club).
    “Dalla classe Smart abbiamo provato a visitare gli altri ambienti del treno al fine di testare il comfort e verificare i servizi offerti dai livelli più costosi, ma un addetto ci ha sbarrato la strada – spiega Rienzi – spiegandoci che chi viaggia in classe economica non può accedere alle carrozze riservate ai possessori di biglietti Prima e Club, e che avremmo potuto osservarle dall’esterno attraverso i finestrini una volta scesi in stazione. Ci sembra una discriminazione assurda e ingiusta, che potrebbe avere addirittura ripercussioni sul fronte della sicurezza. In caso di incendio su una carrozza Smart, infatti, come faranno i passeggeri a mettersi in salvo se non possono accedere alle altre aree del treno?”.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox