22 Luglio 2013

FERROVIE: CODACONS A GOVERNO E PARLAMENTO. “NON CONFERMATE MORETTI ALLA GUIDA DELLE FS”

    FERROVIE: CODACONS A GOVERNO E PARLAMENTO. “NON CONFERMATE MORETTI ALLA GUIDA DELLE FS”
     

    L’ASSOCIAZIONE PRESENTA DOSSIER AL PREMIER LETTA E AI PARLAMENTARI: GESTIONE DEL TRASPORTO FERROVIARIO DELUDENTE, E’ ORA DI CAMBIARE ROTTA

     

    L’ASSOCIAZIONE SCRIVE ANCHE A CAMANZI, DESIGNATO PER GUIDARE L’AUTORITA’ DEI TRASPORTI

     

    In vista dell’assemblea del gruppo Fs del prossimo 25 luglio, il Codacons e l’Associazione Utenti del trasporto Aereo, Marittimo e Ferroviario hanno inviato un appello al Premier Enrico Letta e a tutti i parlamentari italiani, chiedendo di non rinnovare il mandato a Mauro Moretti.
    Alla base della richiesta delle associazioni un dossier, allegato alla lettera inviata a Governo e Parlamento, che sottolinea la deludente gestione delle Ferrovie da parte dell’AD Moretti, e una serie di episodi in cui i diritti degli utenti e dei passeggeri sono stati gravemente lesi dal gruppo.
    Il dossier riporta ad esempio i casi del blocco del traffico ferroviario del  17-19 dicembre 2010 e del febbraio 2012, dovuti alla cattiva e inappropriata gestione del servizio da parte di Ferrovie dello Stato e all’incapacità di far fronte ad una situazione meteorologica largamente prevista con anticipo; l’aumento delle tariffe dei biglietti ferroviari pur in assenza di un reale miglioramento del servizio; la soppressione di numerosi collegamenti specie notturni; pesanti carenze sul fronte della manutenzione e della sicurezza, al punto che secondo l’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie la scarsa manutenzione nel settore ferroviario è concausa del 39% degli incidenti che si verificano sui binari italiani.
    Vi è poi la grave questione della concorrenza e della separazione della rete da Trenitalia, con evidenti danni non solo per gli altri operatori ma anche per i fruitori finali del servizio.
    Codacons e Associazione Utenti del trasporto Aereo, Marittimo e Ferroviario ritengono sia giunto finalmente il momento di un cambio radicale di rotta nella guida delle Ferrovie dello Stato, partendo proprio dal non rinnovare l’incarico a Mauro Moretti, peraltro recentemente rinviato a giudizio per la strage di Viareggio. Per tale motivo, e nell’interesse degli utenti italiani sempre più insoddisfatti del trasporto ferroviario del nostro paese, le due associazioni ha formalmente chiesto al Presidente del Consiglio Enrico Letta, al Presidente designato dell’Autorità dei Trasporti Andrea Camanzi, e a tutti i parlamentari di non confermare Moretti alla guida delle Fs durante la riunione del prossimo 25 luglio.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox