14 Settembre 2001

FERRARI SENZA SPONSOR: E? DAVVERO UN SEGNO DI LUTTO?

    IN BASE ALLE LEGGI ITALIANE, CHE VIETANO LA PUBBLICITA? AL TABACCO, LA FERRARI RISCHIAVA PESANTI SANZIONI SE AVESSE CORSO CON IL MARCHIO DELLE SIGARETTE IL CODACONS CHIEDE CHE VENGA ANNULLATO IL GP D?ITALIA!!







    La Ferrari correrà domenica il Gp d?Italia priva dello sponsor Marlboro, che ricopre più parti della vettura. La motivazione di tale scelta risiede nel lutto che la scuderia italiana vuole dimostrare per i tragici fatti di New York e Washington.

    Ma le cose stanno davvero così? E? noto, infatti, come le leggi italiane vietino qualsiasi forma di pubblicità al tabacco, sanzionandone pesantemente ogni violazione. Se la Ferrari, quindi, avesse corso il Gp d?Italia con il marchio Marlboro, avrebbe rischiato una multa severa.
    Chi può dire, quindi, se la scelta della scuderia italiana sia motivata proprio dal lutto che si vuole esternare per i tragici eventi americani, o sia piuttosto un semplice adattamento alle norme vigenti? Nessuno probabilmente. Ma, a molti cittadini, il dubbio è parso legittimo

    Inaccettabile poi la decisione di far disputare la gara, a pochi giorni dalla tragedia che ha coinvolto non solo l?America, ma l?umanità intera. La scelta più saggia e rispettosa, se davvero si voleva aderire al lutto mondiale, sarebbe stata quella di non correre il Gp d?Italia. A tal fine il CODACONS chiede ufficialmente alla FIA che venga annullato o rinviato il Gran Premio di Monza, invitando le varie scuderie a non presentarsi in pista al momento della partenza. Poiché, comunque vada, non sarà una domenica di festa.

      Aree Tematiche:
    • FUMO
    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox