11 Marzo 2021

FERRARI: LA SCUDERIA CI RICASCA! SULLA NUOVA MONOPOSTO SF21 LOGO “MISSION WINNOW” CHE PUBBLICIZZA IL TABACCO

     

    PER MINISTERO DELLA SALUTE SPONSOR FERRARI E’ PUBBLICITA’ VIETATA A PRODOTTI DA FUMO

    CODACONS: DA FERRARI SCELTA SBAGLIATA E SCARSA SENSIBILITA’ VERSO EMERGENZA SANITARIA

    La Ferrari ci ricasca e, sulla nuova monoposto Sf21 presentata ieri fa comparire il logo “Mission Winnow”, nome che, come sentenziato dal Ministero della Salute, realizza una pubblicità vietata ai prodotti da fumo perché riconducibile al marchio Philip Morris.
    Lo afferma il Codacons, che critica duramente la scuderia di Maranello.
    Lo scorso anno il Ministero della salute, accogliendo l’esposto del Codacons – unica associazione ad aver denunciato in Italia la pubblicità al fumo realizzata dalla Ferrari e dalla Ducati – ha emesso un parere in cui ha chiarito in modo netto come il logo “Mission Winnow” realizzi senza alcun dubbio una sponsorizzazione vietata ai prodotti da fumo – spiega l’associazione.
    Nel parere del Ministero si legge infatti che “il marchio Mission Winnow utilizzato in occasione degli eventi sportivi di Formula 1, consente, attraverso i link presenti sull’omonimo sito, una promozione, anche se indiretta, ad una importante azienda produttrice di sigarette e di nuovi prodotti da tabacco; in questo caso si verrebbe a delineare un caso di sponsorizzazione così come definito dall’art. 1 del D. Lgs 16 dicembre 2004 n.300 “Attuazione della direttiva 2003/33/CE in materia di pubblicità e di sponsorizzazione dei prodotti da tabacco” ovvero come “qualsiasi forma di contributo pubblico o privato ad un evento, un’attività o una persona che abbia lo scopo o l’effetto, diretto o indiretto, di promuovere un prodotto del tabacco”.
    Contestiamo duramente la scelta della Ferrari di ricorrere ancora una volta ad uno sponsor direttamente legato al tabacco, nonostante i divieti di legge e i gravi effetti sanitari del fumo per la salute umana – afferma il Codacons – Una scelta che, anche in considerazione dell’emergenza sanitaria mondiale, la scuderia avrebbe potuto e dovuto evitare.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox