4 Aprile 2014

Ferrari a nolo si schianta contro camion, un ferito

Ferrari a nolo si schianta contro camion, un ferito

FIORANO Scontro tra una Ferrari presa a noleggio a Maranello e un camion Iveco. L’ incidente è accaduto ieri sulla rotatoria tra la circonvallazione San Giovanni e la strada statale a Fiorano. Ad avere la peggio è stato il tutor che sedeva a fianco delconducente della Ferrari; ha riportato ferite tali da rendere necessario il trasporto in ospedale per accertamenti. L’ auto di lusso, una Ferrari modello 458, proveniva dalla circonvallazione e, per cause ancora in corso di accertamento tra le quali non è da escludersi la velocità, si è andata a schiantare contro le ruote di mezzo di un camion che sopraggiungeva proprio in quel momento sulla rotatoria. L’ impatto è stato molto violento, tanto che la parte anteriore dell’ auto è andata completamente distrutta. Alla guida c’ era un ragazzo siciliano di 23 anni, F.S le sue iniziali; al suo fianco era seduto il tutor, figura messa a disposizione in caso di automezzi noleggiati, si trattava di un 66enne di Formigine, T.R. le sue iniziali. Sul luogo dell’ incidente sono intervenuti gli agenti della polizia municipale di Fiorano che hanno eseguito i rilievi e dovranno stabilire con certezza quanto accaduto. Non è certo il primo incidente che coinvolge Ferrari prese a noleggio. Un altro incidente eclatante è avvenuto qualche mese fa sempre a Fiorano, all’ altezza dell’ incrocio tra via Gazzotti e via Peschiera; la vettura era andata a schiantarsi contro il muro di un’ abitazione. Fortunatamente non si era registrata nessuna grave conseguenza per le persone a bordo. I residenti sono ormai parecchio irritati e questo non accade solo a Fiorano, ma anche nei Comuni limitrofi dove spesso si muovono i mezzi noleggiati. Addirittura a Maranello il consigliere di opposizione Luca Barbolini e il Codacons si erano fatti promotori di una petizione poi portata avanti dal Comitato Strade Sicure per Maranello. Sul tema degli autonoleggi si era espresso negli scorsi mesi anche il responsabile del Museo Ferrari, Antonio Ghini, denunciando come «inaccettabile l’ aggressione e l’ abbordaggio verso chi arriva, per rubarsi potenziali clienti».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox