fbpx
27 Luglio 2011

Ferie salatissime: per il Codacons costeranno 360 euro in più a famiglia

Ferie salatissime: per il Codacons costeranno 360 euro in più a famiglia 
 

 Saranno salate le vacanze estive degli italiani con incrementi fino a 360 euro a famiglia.
Lo afferma il Codacons, commentando i dati forniti oggi da Federalberghi.
«Se ne sono accorti quei cittadini – sostiene il presidente del Codacons, Carlo Rienzi – che hanno già pianificato le vacanze o che in questi giorni stanno organizzando viaggi all’ estero confrontando preventivi e ricercando destinazioni economiche su internet.
La crisi dei Paesi nordafricani e l’estenuante crescita dei carburanti ha avuto ripercussioni dirette sui trasporti, sui pacchetti vacanza e pù in generale sull’intero settore del turismo, provocando un forte incremento di prezzi e tariffe rispetto al 2010.
Ad oggi, una vacanza all’estero di durata compresa tra i 7 ed i 10 giorni costa complessivamente il 12% in più rispetto allo scorso anno.
Ciò significa che chi deciderà di partire dovrà mettere in conto una maggiore spesa pari a 90 euro a persona, ossia 360 euro a famiglia».
Ma a cambiare sono anche le mete scelte dagli italiani per le vacanze estive 2011: in discesa libera i Paesi del nord Africa ed il Medio Oriente a causa delle forti tensioni interne.
In testa alle destinazioni abbandonate dai vacanzieri italiani si trovano Siria, Giordania, Egitto, Mar Rosso, Tunisia e Marocco.
«Il tutto – spiega Rienzi – a vantaggio di altri Paesi dell’area Mediterraneo come Grecia, Croazia, Spagna e Turchia che registreranno una crescita del turismo italiano».
Saranno poco più di 33 milioni, come lo scorso anno, gli italiani che quest’anno, tra giugno e settembre, trascorreranno almeno una notte fuori casa.
Le novità sono tre: innanzitutto una quota inferiore rispetto al passato (il 41,9% rispetto al 42,4% dello scorso anno) rinuncerà del tutto ad una vacanza, in secondo luogo il numero delle notti trascorse in ferie diminuirà di 1, passando da 12 ad 11, infine, verranno scelti maggiormente i mesi di giugno e settembre.
I dati sono stati resi noti oggi da Federalberghi, che ha effettuato la ricerca dall’11 al 15 luglio con un sistema di interviste telefoniche, su un campione di 1.200 italiani: «Il turismo italiano – sottolinea il presidente degli albergatori, Bernabò Bocca – si colloca al primo posto del sistema economico ed obbliga Governo e Parlamento ad effettuare alcune fondamentali scelte indispensabili per rafforzare quei risultati che il mercato sta già producendo.
Dopo la creazione del ministro del Turismo è tempo che venga istituito il ministero del Turismo con portafoglio.
E bisogna rafforzare il sistema dei Buoni Vacanza Italia finanziandoli maggiormente».
La spesa stimata per la vacanza estiva (comprensiva di viaggio, vitto, alloggio e divertimenti) sarà di 776 euro (rispetto agli 853 euro del 2010) per un – 9% rispetto all’estate scorsa.
Nel dettaglio, per la vacanza in Italia verranno spesi in media a persona 689 euro rispetto ai 764 euro del 2010.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox