3 Gennaio 2006

Fenice, quasi 5 milioni di spettatori

CONCERTO DI CAPODANNO Fenice, quasi 5 milioni di spettatori

Protesta del Codacons per un brano soppresso: “Il biglietto va rimborsato“



Con uno share del 31% nettamente battuto lo spettacolo di Vienna Fabrizio Del Noce “Un dato eccellente“ Venezia batte Vienna e, con quasi cinque milioni di spettatori e uno share del 31,2 per cento, il concerto di Capodanno della Fenice trasmesso in diretta dalla Rai domenica mattina si gode il suo trionfo. Trionfo offuscato, tuttavia, dal presidente del Codacons Carlo Rienzi il quale, di fronte alla soppressione dei “Capuleti e Montecchi“ di Bellini annunciata all`ultimo momento, ha chiesto il rimborso di parte del biglietto pagato per sè e per gli altri 1.100 spettatori. “In caso contrario – dice Rienzi – i cittadini potranno presentare richiesta di indennizzo al giudice di pace“. Dal canto suo, la Fenice fa sapere che quando sono stati posti in vendita i biglietti era solo stato annunciato l`evento del concerto di Capodanno e il nome del direttore d`orchestra e che il programma era stato definito nelle settimane successive. Come previsto poi dalle stesse clausole di vendita “il programma può subire delle variazioni“. La soppressione de I Capuleti e i Montecchi, come spiegano ancora alla Fenice, si è resa necessaria per motivi tecnici. Il brano dell`opera, infatti, si è rivelato troppo lungo per la diretta Rai e, per evitare il rischio di sconfinare nella sigla, è stato soppresso. La spiegazione dell`ente lirico non è bastata al Codacons che, in una nota, giudica “gravissima la risposta fornita alle giuste proteste dell`associazione“. Secondo il Codacons, infatti, “i biglietti sono stati venduti fino alla mattina del primo gennaio, il programma era affisso da giorni in tutta Venezia e comprendeva anche l`esecuzione dell`opera di Bellini; è vero che i programmi possono subire variazioni, ma non soppressioni. Fornire un programma quantitativamente e qualitativamente inferiore a quello venduto può costituire addirittura una ipotesi di frode in commercio“. Per l`associazione, poi, “i prezzi dei biglietti erano altissimi e, quindi, esiste il diritto per chi non riceve l`intera prestazione di avere indietro parte del prezzo pagato“. Polemiche a parte, il Concerto di Capodanno è stato un colpaccio. Secondo i dati Auditel, infatti, è stato il terzo spettacolo più visto del primo gennaio, con 4.922.000 spettatori di media, e il secondo spettacolo per share 31,24%, battuto solo dall`Angelus del Papa, con un un aumento di 500 mila spettatori rispetto all`anno scorso. “Un dato eccellente“ ha commentato il direttore di RaiUno Fabrizio Del Noce. Decisamente in ritirata il Concerto di Capodanno di Vienna, che ha avuto uno share del 14,93% e 2.395.000 spettatori, in flessione rispetto al 2005. Visibilmente soddisfatto il sovrintendente Giampaolo Vianello: “Credo che questo voglia dire che l`appuntamento con il concerto di Capodanno dalla Fenice è entrato nelle case e negli appuntamenti televisivi degli italiani“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox