4 Giugno 2020

FEDEZ: NOTIFICATA OGGI CITAZIONE IN GIUDIZIO AL RAPPER, CHE SI ABBANDONA A “LACRIME DI COCCODRILLO”

     

    FEDEZ QUERELATO PER BUFALE CREATE SU CODACONS E INVITO AI SUOI FOLLOWER A DIFFAMARE ASSOCIAZIONE

    TRA UNA LACRIMA E L’ALTRA FEDEZ DICA COME SONO STATI SPESI TUTTI I SOLDI RACCOLTI ATTRAVERSO LE DONAZIONI

    Dopo la notifica dell’atto con cui il Codacons ha citato in giudizio il rapper, oggi Fedez si abbandona alle “lacrime di coccodrillo”, pubblicando una foto dove, mostrando la notificazione giudiziaria, scrive: “Sempre bello ricevere queste onorificenze per aver cercato di dare una mano in un momento difficile”.
    Una frase ancora una volta ingannevole, tesa a lanciare il messaggio che la richiesta sia legata alla sua attività di beneficienza, quando in realtà, come il rapper sa bene, l’atto riguarda la diffamazione compiuta da Fedez ai danni del Codacons e l’inaudita violenza sul web scatenata dallo stesso.
    Dopo la denuncia del Codacons sulle commissioni ingannevoli richieste ai donatori sulla piattaforma Gofundme per le raccolte fondi sul coronavirus, comprese quelle di Fedez e Salvo Sottile, il rapper, affiancato dal giornalista Rai, creò una bufala virale diffondendo video e foto sui social network in cui non solo accusava l’associazione di aver avviato una raccolta fondi truffaldina per gli ospedali italiani, ma addirittura incitò i suoi follower a scagliarsi contro il Codacons promettendo loro totale immunità. Comportamento che indusse decine e decine di seguaci di Fedez ad insultare e minacciare di morte l’associazione e chi vi lavora – follower anche loro querelati e citati in giudizio dal Codacons, i cui commenti erano talmente violenti da essere stati cancellati da Google – e che ha portato alla notifica odierna della richiesta risarcitoria in sede civile.
    Invece di piangere “lacrime di coccodrillo” e invocare onorificenze per non meglio specificati meriti, Fedez farebbe bene a comunicare a tutti i donatori come sono stati spesi fino all’ultimo euro i soldi raccolti attraverso la sua campagna, e informare correttamente i propri follower sui reali motivi della denuncia nei suoi confronti per la quale adesso dovrà difendersi nelle sedi opportune.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox