28 Settembre 2021

Fedez indagato per diffamazione aggravata. La denuncia clamorosa dopo il rap su Pietro Maso

Nelle ore in cui Fedez spopola tra coloro che sono impegnati a mettere in croce Luca Morisi e attaccare Matteo Salvini con un video incendiario in cui in pratica del clown al leader leghista, una notizia gli rovina la festa. Il rapper risulta infatti indagato per l’accusa di diffamazione aggravata.

Questa volta il Codacons – l’associazione di consumatori in lotta da anni con Fedez – ma a denunciare è stato Pietro Maso, protagonista di uno dei delitti più tristemente famosi degli anni Novanta, reduce pena ad oltre 30 anni di carcere per avere ucciso i suoi genitori. Nei giorni scorsi, riporta La Stampa, Fedez è stato iscritto nel recistro degli indagati a seguito dell’azione legale avanzata dall’avvocato Alessio Pomponi. Il nodo del contendere è la canzone “No Game-Freestyle” pubblicata nel giugno scorso da Fedez che cita la vicenda processuale di Maso.

“Flow delicato, pietre di raso, saluti a famiglia da Pietro Maso, la vita ti spranga sempre a testa alta come quando esce sangue dal naso (…)”, il passaggio della canzone che secondo il denunciante è lesiva della reputazione. “E’ richiamata in maniera esplicita la drammatica vicenda personale e processuale che mi ha visto coinvolto e che, a distanza di anni e di un faticoso e doloroso percorso personale sono riuscito a superare”, -Scrive Maso nella denuncia che parla di espressioni “oggettivamente diffamatorie e non possono essere certamente ricondotte all’uso di immagini forti appartenenti al genere musicale o alla cifra artistica degli autori, ovvero a vicende personali assimilabili”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox