24 Giugno 2021

Fedez dixit

 

Mauro Del Bue Oggi si é mobilitato anche monsignor Nunzio Galantino, presidente dell’Amministrazione del patrimonio della Santa Sede, per replicare a Fedez. Non pensavo che si potesse arrivare a tanto. Che il cantante che vanta il record di follower sia diventato, in un epoca di crisi della politica, il più autorevole vessillifero della separazione di Stato e Chiesa la dice lunga sul livello pazzagliano a cui siamo ridotti. Non mi va neanche di riprendere i dati forniti al riguardo dal marito di Chiara Terragni. Perché sono tendenzialmente portato a dargli torto nonostante la mia indiscutibile matrice laica, socialista e radicale. Mi interessa qui la notizia pubblicata oggi a proposito di una denuncia del Codacons per il video clip dello stesso Fedez, diffuso con Achille Lauro e Orietta Berti e intitolato Mille, nel quale, a giudizio del Comitato dei consumatori, si pubblicizza abusivamente la Coca Cola. Vedremo. Certo resta il fatto che l’improvvisato spot di Cristiano Ronaldo che, spostando una lattina di Coca e invitando a bere acqua ha portato una caduta in borsa della multinazionale, non verrà bilanciato dall’occulta pubblicità di Fedez. Almeno Ronaldo non pontifica di politica, mentre Fedez si sente l’erede di Cavour, Fortuna e Pannella. A ogni epoca i suoi eroi. La nostra é alquanto disgraziata, però…

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox