20 Agosto 2013

Federconsumatori: Egitto, tour operator scorretti

Federconsumatori: Egitto, tour operator scorretti

A – A «Dopo che la Farnesina, incalzata dalle nostre continue sollecitazioni, ha formalizzato lo ‘sconsiglio’ per i turisti che si dovevano recare in Egitto, vale la pena ribadire i diritti acquisiti dei cittadini che avevano acquistato pacchetti di viaggio per le località di quel Paese». È quanto afferma Federconsumatori. «In casi del genere – aggiunge l’ associazioni – le norme prevedono tre possibilità: ricevere rimborso di quanto pagato dal tour operator, rinviare la vacanza ad altra data, scegliere una vacanza alternativa proposta dal tour operator». «Purtroppo riceviamo ancora molte lamentele per comportamenti non corretti da parte di diverse agenzie. Ci auguriamo – osserva Federconsumatori – che siano solo frutto di disguidi informativi. In caso quindi di complicazioni, invitiamo i cittadini a rivolgersi alle sedi territoriali Federconsumatori (indirizzi e recapiti telefonici sono disponibili sul nostro sito) o allo Sportello Nazionale S.O.S. Turista per valutare le singole situazioni». «Riceviamo inoltre qualche richiesta di inserimento in una class action lanciata dal Codacons contro la Farnesina per l’ ottenimento di risarcimenti economici per vacanza rovinata. Oltre a rispondere di rivolgersi direttamente all’ associazione in questione – conclude Federconsumatori – ci preme chiarire che un’ azione contro la Farnesina è certamente ammissibile a norma di legge, cosa che peraltro a noi non interessa minimamente, ma che le stesse norme non prevedono e non permettono alcun risarcimento danni, così come enunciato e pubblicizzato dall’ associazione stessa. Tale precisazione è necessaria, a nostro avviso, per evitare che si possano generare false speranze nei cittadini coinvolti».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this