6 Maggio 2009

Farmaco killer, partono le cause contro il Vioxx

 L’associazione raccoglie segnalazioni dei cittadini per il risarcimento

  «Il Codacons, in collaborazione con Articolo 32, l’associazione del Codacons che si occupa della tutela del diritto alla salute, sta agendo in giudizo per ottenere il risarcimento dei danni provocati dall’assunzione del farmaco Vioxx» spiega l’associazione di Carlo Rienzi sul suo sito internet.  «Il Vioxx, uno dei farmaci più noti per la cura dell’artrite e prodotto dalla casa farmaceutica americana Merck, è stato ufficialmente ritirato dalla stessa il 24 settembre 2004, in conseguenza di risultati di studi clinici durati circa tre anni che dimostrano come l’assunzione prolungata del farmaco ha moltiplicato il rischio di infarti e di gravissimi problemi cardiaci – spiega il Codacons – la novità è che i giudici del tribunale di Roma finalmente ammettono le consulenze tecniche d’ufficio per i cittadini italiani danneggiati per aver fatto uso del farmaco Vioxx. Le prime operazioni peritali avranno inizio il 14 maggio 2009 alla presenza di un collegio medico composto da tre medici nominati dai Giudici del Tribunale di Roma. In America le persone che hanno accusato danni per aver utilizzato il farmaco, oppure i familiari delle persone decedute per aver fatto uso del Vioxx, già da tempo hanno ottenuto il legittimo risarcimento dei danni patiti. Oggi è ancora possibile agire in giudizio per tutti coloro che sono stati danneggiati dal medicinale Vioxx che, proprio per il suo alto rischio di infarti, ictus, e problemi cardiovascolari, veniva volontariamente tolto dal mercato mondiale dalla casa produttrice il 30 settembre del 2004. E’ comunque necessario interrompere la prescrizione del diritto scrivendo una lettera di formale richiesta risarcimento danni alla casa produttrice del Vioxx, al Ministero della Salute ed all’AIFA entro i cinque anni dal ritiro del farmaco dal mercato ossia entro il 30 settembre 2009».  «Se vuoi agire con il Codacons – scrive l’associazione sul suo sito internet – compila senza alcun impegno il modulo» che si trova clikkando l’apposito link sul sito internet dell’associazione medesima.  Gli utenti saranno così ricontattati dagli avvocati del Codacons. Proprio nei giorni scorsi intanto dinanzi alla corte federale a Sidney, è iniziato il processo a Merck, la casa farmaceutica che fabbricava il Vioxx, ritirato dalla vendita mondiale nel 2004 a causa di morti e infermità derivate dall’assunzione dello stesso, (era un semplice farmaco contro i reumatismi). Mille persone si sono iscritte alla causa, e già la casa farmaceutica ha sborsato 5 miliardi di dollari americani di indennizzo, ma in Australia, dove sta per iniziare il giudizio, non ha voluto fare nessun accordo. Trecento sono le morti sospette dovute all’assunzione del farmaco nella sola Australia. www.codacons.it

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox