4 Novembre 2010

FARMACI: CODACONS, PER CONSUMO PRIMA LOMBARDIA ULTIMA L’EMILIA R.

(AGI) – Roma, 4 nov. – La Lomardia e’ la regione italiana dove il conusmo di farmaci e’ maggiore, l’Emilia Romagna quella con il minore. I medicinali contro l’infertilita’ femminile (Gonal F e Puregon) registrano, in Lombardia consumi 5 volte superiori a Lazio, Campania e Sicilia. Quest’ultima, invece, sembra essere la regione dove i disturbi psichiatrici (schizofrenia, disturbi bipolari, psicosi, ecc), sono piu’ presenti: lo conferma la diffusione sul territorio dei due medicinali relativi (Seroquel e Zyprexa), utilizzati nell’ultimo triennio dal 5,7% della popolazione, contro il 5,1% della Lombardia e il 4,7% del Lazio. I dati sono il risultato di un anno di monitoraggio e ricerche avviate all’interno del progetto ‘Sentinelle della Salute’, promosso da Codacons e AGI-Agenzia Giornalistica Italia, con lo scopo di monitorare abitudini, conoscenze e necessita’ dei cittadini in ambito sanitario. Le conclusioni della ricerca effettuata rapportando le confezioni dei farmaci acquistate nell’ultimo triennio in 5 regioni (Lazio, Emilia Romagna, Lombardia, Campania e Sicilia) al numero di abitanti, sono state presentate questa mattina a Roma, nel corso del Convegno ‘La Sanita’ difficile’. Un incontro promosso presso l’Ospedale San Gallicano dal Codacons. La ricerca dimostra una forte diversificazione regionale della spesa a carico del Servizio Sanitario Nazionale per l’acquisto di farmaci, eccessiva (dicono i dati) in Lombardia e virtuosa in Emilia Romagna che presenta un generalizzato ridotto consumo di medicinali, fatta eccezione per i quelli contro l’ipertensione arteriosa. Emerge inoltre che i farmaci contro ipertensione e psoriasi, dermatiti ed artrite, registrano una maggiore diffusione in Campania mentre per Sicilia e Lombardia i consumi sono maggiori per le patologie della prostata e le terapie legate a tumori endocrini gastro-entero-pancreatici. (AGI) cli/rm/mld
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this