25 Ottobre 2022

FARMACI, CODACONS DENUNCIA: CON CRISI ENERGIA E MATERIE PRIME SEMPRE PIU’ INTROVABILI ANTIDEPRESSIVI, MEDICINALI PEDIATRICI E ANTIPIRETICI

    SPARITI DA FARMACIE ANCHE I SALVAVITA. DIFFIDA AD AIFA E MINISTERO SALUTE

    RICORRERE A ISTITUTI FARMACEUTICI MILITARI PER OVVIARE A CARENZE

    Da giorni il Codacons sta ricevendo segnalazioni circa la carenza di medicinali presso le farmacie di tutta Italia, con alcuni farmaci divenuti letteralmente introvabili, situazione che mette a rischio la salute pubblica e porta oggi l’associazione a presentare una diffida all’Aifa e al Ministero della Salute.
    La crisi energetica e la carenza di materie prime indispensabili per la produzione di farmaci (carta, vetro, plastica), unitamente alla scarsità di principi attivi, stanno creando difficoltà logistiche nella distribuzione e nei rifornimenti di medicinali presso le farmacie – spiega l’associazione – Antipertensivi, diuretici, neurolettici, antidepressivi, antipiretici, antiepilettici, farmaci ad uso pediatrico e persino medicinali salvavita scarseggiano e sono sempre più introvabili , come confermato anche dagli stessi farmacisti.
    Una situazione che rischia di avere ripercussioni sulla salute pubblica, e che porta oggi il Codacons a presentare una formale diffida ad Aifa e Ministero della salute, affinché adottino tutte le misure utili a garantire i rifornimenti presso le farmacie, anche ricorrendo agli istituti farmaceutici militari dell’Esercito Italiano per produrre i medicinali necessari alla popolazione e sopperire alle carenze nella distribuzione, pena inevitabili denunce in Procura per concorso in reati contro la salute pubblica.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox