fbpx
27 Settembre 2019

FARMACI: CODACONS CHIEDE A MINISTERO SALUTE DI RICHIAMARE PAZIENTI CHE HANNO ASSUNTO RANITIDINA PER PERIODI PROLUNGATI

 

VERIFICARE PRIMA POSSIBILE EFFETTI SU SALUTE. PRONTI A CLASS ACTION CONTRO PRODUTTORI FARMACI PERICOLOSI

Il Ministero della salute deve disporre attraverso le Asl il richiamo di tutti i pazienti che negli ultimi anni hanno assunto per periodi prolungati farmaci a base di ranitidina, e avviare accertamenti sugli stessi per verificare possibili effetti negativi sulla salute.
Lo afferma il Codacons, dopo l’ennesimo scandalo che coinvolge il settore della sanità.
“Stiamo ricevendo le segnalazioni allarmate di cittadini che hanno seguito terapie farmacologiche a base di medicinali contenenti ranitidina, e che ora temono per la propria salute – spiega il presidente Carlo Rienzi – La possibile presenza di sostanze cancerogene all’interno dei farmaci in questione appare come un motivo più che sufficiente per richiamare tutti i pazienti che hanno assunto i medicinali coinvolti per periodi prolungati di tempo, e sottoporli a test e accertamenti per verificare eventuali effetti sulla salute e fornire rassicurazioni ai cittadini”.
In ogni caso, se le indagini avviate dalle autorità sanitarie dovessero confermera la presenza di sostanze nocive nei farmaci a base di ranitidina, il Codacons avvierà una class action contro i produttori per il risarcimento dei danni, anche potenziali, in favore dei consumatori.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox