3 Agosto 2020

FALLIMENTO WIRECARD: SEGNALACI LA TUA POSIZIONE!

    La Wirecard AG, società tedesca di servizi finanziari e di pagamento digitali, a metà giugno scorso ha rivelato un ammanco di 1,9 miliardi di dollari nei conti, procedendo poi a presentare istanza di fallimento. Sugli ex vertici della società sta indagando la procura di Monaco di Baviera per le ipotesi di reato di frode, falso in bilancio e manipolazione del mercato.

    Il fallimento della società tedesca danneggia non solo le banche creditrici, ma anche investitori e azionisti.

    Il Codacons  raccoglie le manifestazioni d’interesse per ogni eventuale successiva iniziativa legale degli investitori italiani di Wirecard.

    Se anche tu hai acquistato azioni, obbligazioni, o altri strumenti finanziari Wirecard in epoca antecedente al 18 giugno 2020, segnala al Codacons, gratuitamente e senza impegno, la tua posizione per preaderire all’eventuale successiva azione dell’Associazione a tutela degli investitori  italiani della società tedesca per chiedere il risarcimento di tutti i danni subiti!

    I FATTI

    Il 18 giugno scorso il revisore dei conti Ernst & Young si rifiutava  di certificare il bilancio 2019 di Wirecard, società tedesca di servizi finanziari e di pagamento digitale quotata in borsa, colosso del fintech, non trovando riscontro di 1,9 miliardi di euro di liquidità, in teoria depositati in banche delle Filippine (che però hanno negato qualsiasi rapporto con Wirecard), e pari a circa un quarto degli asset totali della società.

    Il titolo della società, pertanto, crollava in Borsa, fino ad essere sospeso, mentre il ceo e fondatore Markus Braun si dimetteva e veniva arrestato su richiesta della Procura di Monaco di Baviera, per poi essere successivamente rilasciato dopo il pagamento di una cauzione di 5 milioni di euro. Indagato anche il numero due di Wirecard, Marsalek.

    Braun, che ha fondato Wirecard nel 1999, è sospettato dalla giustizia tedesca di avere gonfiato i conti della società fin dal 2002 per renderla più attraente ad investitori e clienti.

    Wirecard, sempre a giugno, presentava istanza di fallimento al competente organo giurisdizionale, ammettendo l’ammanco di 1,9 miliardi di euro nei conti.

    Il fallimento di Wirecard danneggia obbligazionisti e azionisti, e in genere tutti gli investitori che hanno operato sugli strumenti finanziari della società.

    La vicenda fa emergere ed ipotizzare pesanti responsabilità, non solo della società e dei suoi vertici, ma anche della società di revisione contabile britannica Ernst & Young aver certificato per anni i bilanci manipolati di Wirecard e dell’Autorità federale di vigilanza finanziaria tedesca (Bafin) per omessa vigilanza. A fronte di quanto accaduto, sussiste il diritto di tutti gli investitori Wirecard al risarcimento del danno subito per l’acquisto di strumenti finanziari della società fino al 18 giugno 2020.

    L’INIZIATIVA CODACONS

    Il Codacons, nell’ottica della tutela di consumatori e investitori perseguita per statuto, sta monitorando  la vicenda Wirecard al fine di valutare il coinvolgimento di investitori italiani ed avviare ogni opportuna iniziativa legale per la difesa dei loro diritti. L’Associazione, in questa fase, raccoglie le manifestazioni d’interesse di azionisti e investitori coinvolti dalla vicenda per un’eventuale successiva azione a tutela degli investitori  italiani della società tedesca per chiedere il risarcimento di tutti i danni subiti.

    PER PRE-ADERIRE E SEGNALARE LA TUA POSIZIONE

    Possono preaderire all’azione del Codacons e segnalare la propria posizione tutti coloro che hanno acquistato azioni, obbligazioni o altri strumenti finanziari Wirecard nel periodo antecedente al 18 giugno 2020, data in cui è emerso il buco sul bilancio della società tedesca.

    Per pre-aderire gratuitamente, senza impegno, all’iniziativa ed essere aggiornati dal Codacons riguardo gli sviluppi della vicenda clicca qui. La preadesione non comporta l’obbligo di aderire in seguito all’eventuale azione legale vera e propria.

     

        Previous Next
        Close
        Test Caption
        Test Description goes like this
        WordPress Lightbox