24 Aprile 2018

FACEBOOK: GARANTE, CHIARIMENTI SU VIOLAZIONI IN ITALIA

    CODACONS GARANTE HA ACCOLTO NOSTRA RICHIESTA. INTANTO ARRIVATE LE PRIME ADESIONI ALLA CLASS ACTION CODACONS NEGLI USA PER CONTO DI ITALIANI “SPIATI”

    Con la decisione odierna di chiedere chiarimenti sulle violazioni commesse da Facebook in Italia il Garante per la privacy ha accolto in pieno la nostra istanza. Lo afferma il Codacons, commentando la decisione del Garante Antonello Soro in merito al procedimento sullo scandalo “Datagate”.
    “Nei giorni scorsi avevamo presentato una istanza al Garante per la privacy chiedendo di accertare in modo chiaro le violazioni commesse da Facebook a danno degli utenti italiani e di identificare tutti i soggetti coinvolti – spiega il Codacons – La risposta pervenuta oggi da Soro ci soddisfa, ma attendiamo gli esiti delle indagini aperte sul caso da Procura di Roma e Antitrust, procedimenti avviati su esposto Codacons, unica associazione che in Italia si è attivata a tutela degli utenti coinvolti”.
    E proprio in relazione alle iniziative legali avviate dal Codacons, sono arrivate le prime adesioni alla class action promossa dall’associazione negli Stati Uniti contro Facebook da parte di utenti i cui dati risultano essere stati utilizzati da Cambridge Analytica.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox