7 luglio 2017

FABIO FAZIO, CODACONS: DOPO CORTE DEI CONTI LANCIAMO BOICOTTAGGIO DI “CHE TEMPO CHE FA” E DEGLI ALTRI PROGRAMMI DEL CONDUTTORE

 

TELESPETTATORI INVITATI A NON SEGUIRE LE TRASMISSIONI CONDOTTE DA FAZIO COME PROTESTA CONTRO CONTRATTO VERGOGNOSO

 

Dopo le indagini della Corte dei Conti, su Fabio Fazio incombe il boicottaggio lanciato dal Codacons e dall’Associazione Utenti Radiotelevisivi.
Ha fatto bene la Corte dei Conti, dopo i numerosi esposti ricevuti tra cui quello del Codacons, a verificare la correttezza del maxi-compenso riconosciuto dalla Rai al conduttore – spiegano le due associazioni – Ci aspettiamo che ora anche la Procura di Roma, dinanzi la quale il Codacons ha depositato una richiesta di sequestro cautelare del contratto stipulato tra Rai e Fabio Fazio, si attivi a tutela dei cittadini.
Intanto Codacons e Associazione Utenti Radiotelevisivi lanciano il boicottaggio dei programmi di Fazio: invitiamo tutti i telespettatori a non seguire in tv “Che tempo che fa” e le altre trasmissioni che saranno realizzate del conduttore, come forma di protesta contro un contratto che appare vergognoso e che danneggia la collettività, attraverso ingenti risorse pubbliche che potevano essere destinate ad altri scopi.