15 Gennaio 2020

F1, FERRARI, MINISTERO DELLA SALUTE CONFERMA: SPONSORIZZAZIONE “MISSION WINNOW” E’ PUBBLICITA’ VIETATA AL TABACCO

     

    DICASTERO ACCOGLIE ESPOSTO CODACONS CONTRO SCUDERIA. ORA AZIONI LEGALI E MAXI-SANZIONE VERSO FERRARI

    Il logo “Mission Winnow” sulle monoposto Ferrari che hanno gareggiato nell’ultimo campionato di Formula 1 configura una pubblicità indiretta ai prodotti da fumo e, pertanto, viola le disposizioni di legge vigenti. Lo ha chiarito in modo definitivo il Ministero della salute, che ha accolto l’esposto presentato nei mesi scorsi dal Codacons.
    Come si ricorderà fu proprio il Codacons l’unica associazione che avviò lo scorso anno in Italia una battaglia legale contro la Ferrari, presentando un esposto a varie autorità – tra cui Antitrust e Ministero – in cui si denunciava la presenza tra gli sponsor Ferrari di “Mission Winnow”, marchio direttamente legato alla Philip Morris, nota multinazionale del tabacco. La legislazione vigente in Italia vieta in modo categorico qualsiasi forma di sponsorizzazione del tabacco e dei prodotti da fumo – spiegava l’associazione – e attraverso il logo “Mission Winnow” che appare sulle monoposto Ferrari si realizza una forma di pubblicità indiretta al tabacco.
    Proprio a seguito delle proteste del Codacons la stessa scuderia decise di eliminare la dicitura “Mission Winnow” dal nome ufficiale Ferrari depositato presso la Fia, con la denominazione trasformata da “Scuderia Ferrari Mission Winnow” a “Scuderia Ferrari”.
    Oggi il Ministero della Salute, accogliendo l’esposto Codacons, conferma in modo assoluto come la sponsorizzazione in questione realizzi una pubblicità indiretta al tabacco e, con una nota ufficiale a firma della Direzione Generale della prevenzione sanitaria, precisa che:
    “il marchio Mission Winnow utilizzato in occasione degli eventi sportivi di Formula 1, consente, attraverso i link presenti sull’omonimo sito, una promozione, anche se indiretta, ad una importante azienda produttrice di sigarette e di nuovi prodotti da tabacco; in questo caso si verrebbe a delineare un caso di sponsorizzazione così come definito dall’art. 1 del D. Lgs 16 dicembre 2004 n.300 “Attuazione della direttiva 2003/33/CE in materia di pubblicità e di sponsorizzazione dei prodotti da tabacco” ovvero come “qualsiasi forma di contributo pubblico o privato ad un evento, un’attività o una persona che abbia lo scopo o l’effetto, diretto o indiretto, di promuovere un prodotto del tabacco”.

    “Ora, forti della decisione del Ministero che ci dà ragione su tutta la linea, avvieremo le dovute azioni legali contro la Ferrari per aver violato il divieto di pubblicità ai prodotti da tabacco, e chiederemo una maxi-sanzione verso la scuderia – afferma il presidente Carlo Rienzi – E’ evidente inoltre che, in occasione del prossimo campionato di Formula 1, il logo “Mission Winnow” non potrà apparire sulle monoposto rosse in tutte le presentazioni, eventi, gare, o altre iniziative realizzate nei paesi che vietano la pubblicità al fumo, Italia compresa”.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox