11 settembre 2018

Ex Popolari, associazioni a Roma contro la nuova legge

RISPARMIO TRADITO VENEZIA (m.cr.) Ex Popolari venete, associazioni degli ex azionisti a Roma per protestare contro la nuova legge sui rimborsi proposta dalla maggioranza alla Camera nel decreto Milleproroghe e in votazione già oggi. «Se passano gli emendamenti del M5S e avvallati dal sottosegretario Massimo Bitonci che riducono al 30% il ristoro ai risparmiatori derubati (tetto 100.000 euro) e slitta al 31 gennaio la pubblicazione del Regolamento, siamo pronti alla protesta – avverte Franco Conte, presidente Codacons Veneto – denunceremo i contraenti Matteo Salvini e Luigi Di Maio per inadempimento contrattuale relativo all’ impegno del Contratto di Governo. Vogliamo che venga applicata la legge vigente che ha stanziato 100 milioni e che questo fondo venga rimpinguato». Perplessità arrivano anche dal Movimento dei Consumatori: «L’ emendamento – afferma Matteo Moschini di Mdc Veneto – appare ragionevole nella parte che crea un percorso accelerato per i ricorsi accolti dall’ Arbitro Consob. Ma la percentuale del 30% rimborsata del dovuto appare limitata». Bitonci nei giorni scorsi ha assicurato: «Si tratta di una prima trance che permetterà a 560 risparmiatori di poter accedere al ristoro a carico del fondo. Ed è solo l’ inizio. In legge di Bilancio nuove risorse permetteranno il ristoro di migliaia di truffati». © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this