23 Aprile 2021

Ex Ilva: Codacons,Tar concede più tempo per copertura nastri

L’associazione, ma ordina di procedere con la massima celerità
TARANTO
(ANSA) – TARANTO, 23 APR – “Il Tar del Lazio ha accolto un nuovo ricorso di ArcelorMittal e ha concesso alla società più tempo per la copertura dei nastri trasportatori” dello stabilimento siderurgico ex Ilva di Taranto (ora Acciaierie d’Italia), “ordinando al contempo di realizzare tale obbligo con la massima celerità”. Lo rende noto il Codacons, intervenuto nel giudizio contro il ricorso di ArcelorMittal. La Sezione Seconda Bis (presidente Elena Stanizzi, relatore Salvatore Gatto Costantino) ha così accolto le istanze dell’acciaieria che aveva impugnato il Decreto del Ministro dell’Ambiente del 29 settembre 2020, recante la “adozione delle determinazioni motivate di conclusione della Conferenza di Servizi del 25 settembre 2020 per l’attuazione della prescrizione n. 6: interventi di chiusura nastri trasportatori per lo stabilimento siderurgico di interesse strategico nazionale ArcelorMittal di Taranto”. Oggetto del ricorso: le prescrizioni relative agli interventi di chiusura dei nastri trasportatori, per i quali l’azienda chiedeva una proroga. Il giudice amministrativo fa rilevare che “risulta in atti, dalla produzione del 19 aprile 2021 di parte ricorrente, l’esistenza di impedimenti nelle forniture e nella esecuzione dei lavori che inducono a ritenere che il rispetto del termine del 30 aprile 2021 sia attualmente irrealistico”. Il Tar, puntualizza infine il Codacons, “ha accolto le richieste di ArcelorMittal ma, al tempo stesso, ha imposto che gli interventi di copertura dei nastri siano realizzati con la massima celerità, pena l’accertamento delle responsabilità in caso di ritardi e negligenze”. (ANSA).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox