13 Febbraio 2021

EX ILVA, CODACONS: RICORSO AL CONSIGLIO DI STATO E’ ILLUSIONE, INTERVERREMO IN APPELLO PER CONFERMARE CHIUSURA AREA A CALDO

     

    ORIENTAMENTO GIUDICI DEL CDS HA SEMPRE VISTO SALUTE PREVALERE SU INTERESSI ECONOMICI DELLE AZIENDE

    Il ricorso annunciato da ArcelorMittal al Consiglio di Stato contro la sentenza odierna del Tar Lecce è una mera illusione che dovrà scontrarsi con una innegabile realtà: il diritto dei cittadini alla salute prevale sempre sugli interessi economici dei privati.
    Lo afferma il Codacons, che comunica il suo intervento dinanzi al Consiglio di Stato per difendere il provvedimento del sindaco di Taranto e contrastare ancora una volta le richieste dell’azienda.
    “ArcelorMittal continua ad illudersi di poter fermare la necessaria e obbligatoria rimozione delle micidiali emissioni gassose del camino e312, ma non esiste giudice che, a fronte dei tanti morti di Taranto, possa riavviare un impianto che arreca danno alla salute e all’ambiente – afferma il presidente Carlo Rienzi – Le sentenze del Consiglio di Stato degli ultimi 20 anni hanno sempre dato prevalente valore alla vita umana rispetto a qualsiasi esigenza di produzione industriale, e anche stavolta il Codacons sarà in tribunale al fianco del Sindaco di Taranto per bloccare qualsiasi tentativo della fabbrica dei veleni di uccidere ancora innocenti” – conclude Rienzi.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox