23 Giugno 2021

Ex Ilva: Codacons, perplessi su sentenza Consiglio di Stato

TARANTO
(ANSA) – TARANTO, 23 GIU – “E’ importante che il Consiglio di Stato abbia salvaguardato nella sua sentenza i poteri di intervento dei sindaci, ma lascia estremamente perplessi la posizione dei giudici secondo cui l’emissione di sostanze nocive nell’aria, a partire dalla diossina emessa dal camino E312 e che provoca effetti mortali sull’uomo, non costituisce un danno imminente e grave tale da giustificare il blocco dell’area a caldo o anticipare i tempi per l’adozione dei filtri a manica”. Lo afferma il presidente del Codacons Carlo Rienzi commentando la decisione del Consiglio di Stato di annullare l’ordinanza del sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, sulla fermata dell’area a caldo dello stabilimento siderurgico. L’associazione dei consumatori si era costituita in giudizio sia dinanzi al Tar che al Consiglio di Stato. “Valuteremo con attenzione – aggiunge Rienzi – le motivazioni della sentenza ai fini di un possibile ricorso per revocazione o di appello alla Cassazione. Ci aspettiamo ora che la Procura di Taranto, cui abbiamo inviato un esposto nelle settimane scorse, provveda con urgenza a dare esecuzione alla sentenza della Corte d’Assise nel processo Ambiente Svenduto e si attivi per confiscare l’area a caldo e salvaguardare la vita di migliaia di cittadini tarantini”. (ANSA).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox