8 Febbraio 2019

EX ILVA, ATTI A CONSULTA, CODACONS: BENE GIP, APRE LA STRADA A RISARCIMENTI PER CITTADINI

 

INTERVERREMO DINANZI CONSULTA PER OBBLIGARE AZIENDA A INDENNIZZARE PER I DANNI ARRECATI AD AMBIENTE E RESIDENTI

NEI PROSSIMI GIORNI AZIONE COLLETTIVA DINANZI CORTE EUROPEA PER INDENNIZZI A RESIDENTI

Una ottima notizia che apre finalmente la strada ai risarcimenti in favore dei cittadini danneggiati dall’Ilva. Lo afferma il Codacons, commentando la decisione del Gip del Tribunale di Taranto, Benedetto Ruberto, di disporre la trasmissione degli atti alla Consulta contro l’immunità penale sul caso Ilva.
“Sono anni che contestiamo il rifiuto del Governo e dell’azienda di riconoscere indennizzi ai residenti di Taranto per i gravi danni arrecati dall’Ilva all’ambiente e alla salute pubblica – afferma il presidente Carlo Rienzi – Con la decisione odierna il Gip apre la strada alla possibilità di risarcimenti per le gravi violazioni dei diritti dei cittadini riconosciute pochi giorni fa anche dalla Corte Europea dei diritti dell’Uomo”.
“Il Codacons interverrà dinanzi la Consulta affinché sia dichiarata l’incostituzionalità dell’immunità penale decisa a favore dei gestori Ilva, e lancerà a breve una nuova azione risarcitoria per i cittadini di Taranto affinché sia riconosciuto l’indennizzo loro spettante per i danni sanitari e ambientali subiti” – conclude Rienzi.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this